Benvenuto nel Servizio clienti La Pastaia. 

Come possiamo aiutarti?

Qual è la capacità massima della vasca di una macchina per pasta LaPastaia?

La capacità massima della vasca di ogni macchina per pasta LaPastaia è espressa in Kg di farina: 

TR 50  Kg. 1,5 + 30-35% di umidità
TR 70  Kg. 1,5 + 30-35% di umidità
TR 75/E  Kg 3 + 30-35% di umidità
TR 75  Kg. 4 + 30-35% di umidità
TR 95  Kg 6 + 30-35% di umidità 
TR 110 - TR 110/S  Kg 12 + 30-35% di umidità
TRD 110  1°vasca Kg. 12 + 30-35% di umidità;
                2°vasca Kg. 8 + 30-35% di umidità
TR 150  Kg. 80 + 30-35% di umidità

Far lavorare la macchina con la quantità massima però può non farla lavorare in modo ottimale e quindi non far ottenere un impasto ben amalgamato.
Non c'è una quantità minima di farina ma occorre che essa arrivi almeno a metà altezza della vasca e cioè all'altezza del braccio mescolatore; questo per permettere alla macchina di lavorare in modo ottimale. 
Si può inserire anche una quantità inferiore tenendo però presente che la macchina per poter impastare avrà necessità di lavorare più a lungo e che non impasterà bene come quando lavora con quantità maggiori.

Come si può ottenere un buon impasto? Ovvero quali sono le proporzioni ideali?

Per ottenere un buon impasto versare nella vasca la quantità di farina desiderata tenendo presente che per tutti i modelli l'umidità dev’essere circa del 35%.  Per ogni kg. di farina servono 4-5 uova (al massimo 7 uova, supponendo peso di 1 uovo 50 grammi); per ogni uovo in meno aggiungere 50 gr di acqua. 
Per ottenere un buon impasto: kg. 1 di farina + gr. 350 di umidità/liquido (7 uova)
Si lavora ad un 35% di umidità, ma dipende dal tipo di farina e dal tipo di impasto che si vuole ottenere.
Per 1kg di farina, quindi, utilizzare circa 7 uova (per ogni uovo in meno aggiungere 50 gr. di acqua)
L'impasto è giusto quando, al termine della lavorazione, si presenta in grani grandi quanto un chicco di caffè. 
Se la farina si amalgama formando palle significa che è stato versato troppo liquido, quindi, prima di trafilare, aggiungere un po’ di farina ed impastare ancora.
Se la farina non forma pallini ma rimane molto farinosa è opportuno aggiungere ancora acqua.

Quali farine si possono usare?

Può essere usata qualsiasi tipo di farina, o semola, o mix di semola-farina; l'impasto può essere lavorato con solo uova o misto uova ed acqua; l'acqua può essere sostituita in parte da spinaci o verdure ben tritate per paste verdi.
Starà all’utilizzatore trovare il giusto rapporto tra farina ed umidità, noi abbiamo eseguito le prove con farina di grano duro
Poiché l'umidità della farina varia a seconda del tipo, del clima e del luogo in cui è conservata, le dosi indicate devono essere adattate al tipo di farina che viene lavorata, diminuendo o aggiungendo un po’ di acqua. 
L'impasto è giusto quando, al termine della lavorazione, si presenta in grani grandi quanto un chicco di caffè. 
Se la farina si amalgama formando palline, significa che è stato versato troppo liquido, quindi, prima di trafilare, aggiungere un po’ di farina ed impastare ancora un po’
Se la farina non forma palline ma rimane molto farinosa, aggiungere ancora un po’ d'acqua

In quanto tempo faccio la pasta?

In media le macchine LaPastaia ci mettono circa 30 minuti per impastare e trafilare: 10 minuti per impastare + 20 minuti per trafilare (se si trafilano bigoli il tempo è più breve che non se si trafilano spaghetti fini)

A che temperatura esca la pasta?

La pasta esce dall’estrusore ad una temperatura di circa 30-35°C

A cosa serve il ventilatore?

Il ventilatore non serve per l'essiccazione della pasta (per la quale servono un trabatto e un essiccatoio), però è utile per fare in modo che il prodotto, ad es. gli spaghetti, non si appiccichino

A cosa serve il manicotto di raffreddamento?

Il manicotto di raffreddamento mantiene costante la temperatura della testata; è preferibile optare per il modello RA quando si fanno impasti in continuo perché la pasta rimane sempre perfetta; se invece si verificasse un aumento di temperatura a causa della testata che si scalda, la pasta di potrebbe rompere.

Serve acqua per il manicotto di raffreddamento?

Per il raffreddamento occorre un filo di acqua proveniente da un rubinetto aperto ad un terzo circa della sua portata (l’acqua richiesta è di circa un litro al minuto). Si può in alternativa inserire una pompa da acquario e formare un circuito chiuso.Il manicotto di raffreddamento mantiene costante la temperatura della testata; è preferibile optare per il modello RA quando si fanno impasti in continuo perché la pasta rimane sempre perfetta; se invece si verificasse un aumento di temperatura a causa della testata che si scalda, la pasta si potrebbe rompere.

Che paragone di produzione c’è tra la TR75 e la TR95?

Il rapporto di produzione tra una TR 75 e una TR 95 è quasi doppio perché la TR 95 ha un motore più potente e più veloce e delle trafile più grosse che, essendo più larghe e quindi a più uscite, estrudono una maggiore quantità di pasta. Con una TR 75 occorre fare due produzioni in continuo per ottenere la stessa quantità di pasta che la TR 95 produce in 1 ora.

La Macchina per pasta TR70 esiste solo monofase?

TR 70 si può avere trifase, occorre ordinare il motore.

Non hai trovato risposta alla tua domanda?

Contatta il Servizio clienti →